Il campo To: e la catena maledetta

Dò il mio indirizzo e-mail principale ad una condomina, molto recalcitrante, e dopo una settimana, come temevo: "questa bisogna farla girare!" con allegato .doc e lista di indirizzi tutti in chiaro nel campo To:.  Come Volevasi Dimostrare.
Il programma di posta elettronica mi fa sapere che la casella in questione ha già una media di 128 messaggi di spam al giorno. Già un’altra casella l’ho abbandonata perché era diventata ingestibile, dopo che avevo fatto lo sbaglio di darla alla mamma di una amica, fan scatenata delle catene di Sant’Antonio.

Ci sarebbe anche da aggiungere che odio il formato .doc, come qualsiasi persona minimamente competente, anche se non ai livelli del temibilissimo ppt (tipo di file che ho sempre cestinato direttamente).

Nella mia esperienza son sempre le vagino-munite a diffondere ‘ste catene dannose e abusare del campo To:. Sarà una casistica limitata, ma tant’è. Please, non inviate ‘ste cazzate sempre inutili, quasi sempre bufale. Ma se proprio non sapete resistere, usate il campo CCN/BCC, non è difficile, dai.

Verrà il giorno, un’alba nuova e l’elite nerd conquisterà il potere. Nuvole di bit e sciami di processori offuscheranno il cielo e grande sarà il terrore fra i miscredenti. Salteranno molte testine di hard disk. Un nuovo ordine verrà, e sapremo stabilire pene adeguate per siffatti comportamenti criminosi. Nessuno sarà salvato dalla nostra ira.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...