Scelgo io chi mi rappresenta

Ci risiamo. Sul blog di Grillo c’è una lista con i 100 «condannati, prescritti, indagati e rinviati a giudizio che verranno eletti in Parlamento», e relativi curriculum. Lasciando da parte gli altri nomi, per quanto riguarda il PRC ci sono Daniele Farina e Francesco Caruso, persone ultra note a chi vota Rifondazione. Il discorso qui, si badi bene, non è sul rendere note le condanne e i procedimenti in corso, che è cosa normalissima.

Caruso ha «alcune condanne, arresti e processi per manifestazioni, "espropri proletari" e altre iniziative "antagoniste"». Farina è stato «più volte arrestato e fermato per reati legati alla sua attività politica nel Leoncavallo». Vorrei dire ai signori (Grillo, Travaglio, Gomez e simpatizzanti) che io sono strafelice che questi due siano candidati perché rappresentano una fetta di popolazione. Credo nella rappresentanza, voglio decidere io chi mandare in Parlamento e non una Questura o qualche fascistoide legge&ordine. "Resistenza a pubblico ufficiale" poi è un reato che mi ispira così tanta simpatia che lo metterei come requisito obbligatorio per candidarsi, ma guarda un po’.

Inoltre non comprendo che gli freghi a Grillo di chi verrà eletto visto che ha detto ai suoi fans di astenersi a queste politiche. Se non votano non avranno diritto alla rappresentanza, mi sembra chiaro. Da quando in qua i candidati devono essere scelti da chi non li vota? Se non ne trovano di loro gusto potrebbero darsi da fare e creare un partito. Non ti vanno bene quelli che voglio eleggere io? Puppami la fava.

Ciò non va confuso col discorso del ripristino delle preferenze e della qualità delle legge elettorale. Di certo non votando e non partecipando non si influenza minimamente il cambiamento, giacché i non votanti non contano nulla, i seggi vengono comunque ripartiti tenendo conto dei voti espressi. La sfiga è che se lotti fuori dal parlamento rischi anche una condanna per qualche reato politico, ma a quel punto per i GrilloBoys sei bruciato a vita perché c’hai precedenti penali, fosse anche che t’hanno beccato senza biglietto sul bus. Bisogna essere immacolati come la Vergin Maria, perdio!
Starnazzano tanto di "casta", ficcano questo vocabolo ogni tre parole, poi pensano che non andando a votare creeranno crisi di coscienza proprio a quella stessa casta politica.
Sia chiaro, non è che io consideri sbagliato tutto ciò che dice Grillo, spesso condivido le sue posizioni, altre volte no. Però culturalmente non mi piace il suo modo di fare politica, il grillismo, Di Pietro, il ricorso al populismo, il rifiuto del dibattito, il vaffanculismo ecc.

Tanto per essere chiari, io domani la crocetta sulla scheda elettorale la metto anche per mandare Caruso e Farina in parlamento. Convintamente.

Annunci

2 pensieri su “Scelgo io chi mi rappresenta

  1. Guarda, a me Caruso è sempre stato antipatico, ma proprio “a pelle”.
    Però hai perfettamente ragione: non si possono mettere sullo stesso piano le condanne di Farina che teneva troppo alta la musica al Leoncavallo (manifestazione di maleducazione e scarso rispetto, sono perfettamente d’accordo) e quelle dei candidati PDL e UDC condannati per mafia!
    E inoltre, un conto sono le “indagini” in corso su Pecoraro Scanio, un conto le sentenze passate in giudicato!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...